I giochi 801551
Vittoria

Il poker tra mito e realtà: 5 credenze da sfatare

Back to top Il mito del gioco Sono molte le opere cinematografiche che prendono ispirazione dal gioco, ma la stangata dela mio avviso, rimane un capolavoro indimenticabile di Roy Hill, un film che rivivo personalmente ogni volta che mi capita di giocare a poker tra amici. Musica jazz, alcool e stanza pregna zeppa di fumo come nella Chicago degli Anni Trenta. Nel film la stangata si riforma la coppia d'assi Newman-Redford, due bari professionisti che proveranno ad raggirare un altro imbroglione, Mr Lonnegan, un uomo senza scrupoli che organizza partite di poker durante i suoi spostamenti in treno. Cultura e gioco d'azzardo hanno spesso camminano a braccetto e, il poker, è indubbiamente il gioco che più di ogni altro ha ispirato Hollywood, un gioco entrato nella leggenda di un paese che nasceva e, con il cinema, è diventato mito. Le più famose scene di poker si svolgono nei saloons di moltissimi film western, alcuni dei quali usano il gioco come tema centrale della narrazione. Sono rari i personaggi autentici del vecchio West a non essere glorificati come maestri del poker del grande schermo.

Bensм il poker che oggi si gioca nei grandi tornei internazionali è ciascuno skill game, un gioco di abilità, regolamentato sotto tutti gli aspetti. Non per nulla viene definito poker agonistico. Proviamo allora a vedere quali sono i miti del poker, nei quali è facile credere ma che esclusivamente quando ci si siede al tavolo per giocare o si guarda un torneo in TV, ci si rende conto di quanto non corrispondano al vero. Questo perché pensano che il gioco sia troppo difficile da afferrare.

Improvvisamente tutto quello che dovete sapere sulle carte da poker. Il poker è il poker. Qualche numero? Anche in Italia il numero è in aumento. La domanda è: nonostante la notorietà di questo gioco, siete sicuri di sapere tutto ma proprio tutto su questo gioco?

I giochi di carte come blackjack e poker invece vengono considerati di abilità, perché è possibile imparare a contare le carte o apprendere una abilitа di gioco. Dunque qualunque giro di roulette o di rulli alle slot, come qualsiasi lancio di dadi, è completamente casuale e indipendente da fattori esterni e da altre persone. Addirittura se è vero che alcune slot offrono vincite leggermente più frequenti di altre, non esistono giochi che gentile di più nel lungo periodo. Ad esempio, se giochiamo ad una slot con un enorme jackpot progressivo in teoria possiamo realizzare una vincita milionaria, ma le probabilità che questo accada sono comunque bassissime. Secondo questo differente mito, usare il meccanismo manuale garantirebbe maggiori chance di vincere rispetto al pulsante.

Leave a Reply